avatar login

Pagina 1 di 6

Just be yourself

Sii te stesso!

Progetto di conoscenza proposto dall’Interact Foggia “Umberto Giordano”

Domenica 3 Gennaio, su piattaforma Zoom, si è svolto l’interessante meeting “Just be yourself” organizzato dal Club Foggia Interact “Umberto Giordano”, presidente Marco Placentino.

Il progetto nasce da una proposta della socia interactiana Chiara Silvestris, alunna del Liceo Marconi, che desiderava richiamare l’attenzione degli adulti sulle incertezze e paure che gli adolescenti vivono nel mostrare il proprio Io agli altri preoccupati di sottoporsi ad eventuali giudizi e critiche. Spesso l’adolescente si trova di fronte a un bivio: <essere sé stesso o omologarsi all’idea che gli altri possano avere di lui?>. Cosa succederebbe se si fermasse al giudizio degli altri e non esternasse le sue qualità e i suoi principi? Come liberarsi dal timore di pregiudizi, condizionamenti e limiti imposti dagli altri? Quali strategie adottare per “sotterrare” quelle fastidiose imperfezioni fisiche?>. Basta fingere e crearsi una maschera convenzionale per respingere quelle OMBRE che spesso s’ingigantiscono quando inizia a fare buio e la vita diventa più complessa?

A tali interrogativi Chiara ha cercato di dare delle risposte attraverso un percorso di conoscenza e riflessione su se stessa, sulla percezione di sé, sulle relazioni personali. Le è stata provvidenziale la quarantena pandemica per “affrontare” le sue OMBRE scoprendone la reale essenza. Così, ha deciso di condividere il suo percorso di conoscenza con altri adolescenti, che vivono le sue stesse crisi esistenziali e non sanno come uscirne. Interessante è stato il dialogo con la relatrice, dott.ssa Lara Vinciguerra, “Trainer di comunicazione efficace e strategica, mediatrice di conflitti e formatrice”, che ha saputo con maestria affrontare il problema, entrando subito in empatia con i ragazzi. Partendo da una frase di E. Fromm “Il compito nella vita di ognuno è dare alla luce se stesso” ha spiegato come “il cammino che ci porta a diventare quelli che siamo è un’avventura complessa e affascinante che si snoda tra fattori biologici, biografici, emotivi, culturali e, soprattutto, relazionali”; ha fatto comprendere come, nella transizione dall’eteronomia all’autonomia, siano fondamentali l’ascolto delle proprie emozioni che, attraverso un dialogo interiore, sviluppano la percezione di sé e le conseguenti scelte personali. Utilizzando alcune immagini del film “La trappola del pregiudizio”, la dott.ssa Vinciguerra ha affrontato il tema dei pregiudizi, degli stereotipi, delle discriminazioni, che si possano superare solo interrompendo il proprio giudizio sugli altri. A conclusione dell’intervento si è complimentata con Chiara per come sia riuscita a trasformare una situazione negativa, quella pandemica della solitudine, in un’opportunità di crescita interiore. Lo stesso apprezzamento è stato espresso dalla D.S. Piera Fattibene e dalla docente del Marconi Giuseppina Carrassi, che ha verificato la trasformazione della sua alunna. Significative le testimonianze dell’attrice Virginia Barrett, della ballerina di Spazio Danza di Lucia Fiore, Mariasole Di Cosmo, e di Fabiola Vitto, presidente Interact Mola di Bari, che ha ringraziato il club Interact di Foggia per averle dato l’opportunità di partecipare ad un evento così importante. Prezioso l’intervento di Wanda Sernia che ha espresso l’essenza delle fase adolescenziale dimostrandone profonda conoscenza: <Dare voce alle emozioni, al nostro sentire più profondo. Il giudizio degli altri ci parla dei loro gusti, non del nostro valore. Le nostre vite sono come un libro: gli altri possono leggere il titolo, ma solo noi siamo gli autori del capolavoro che scriveremo del nostro mondo. La nostra autostima corrisponde alla valutazione che facciamo del nostro autoconcetto. Inglobiamo i pensieri, i sentimenti, le esperienze della nostra vitae li passiamo al vaglio, giudicandoli. Allora dovremmo imparare a volerci più bene, a credere di essere meritevoli di rispetto, stima e gentilezza. Anche perché ciascuno, di noi vede negli altri, quello che porta nel proprio cuore>.  

Meeting interessante che ha esaltato le qualità dei ragazzi, molto bravi a interloquire con la Relatrice dimostrando senso di responsabilità e maturità. L’argomento, sempre attuale ed alquanto complesso, ha coinvolto tutti e in particolare i genitori, talvolta impreparati a comprendere le paure e le “ombre” dei propri figli

Il Rotary serve anche a questo: promuovere dibattiti, formare giovani leaders responsabili delle proprie scelte, preparati dai loro Delegati ad affrontare le sfide e, soprattutto, a comprendere che ognuno può e deve decidere in quale direzione andare, quale strada percorrere, quali mete raggiungere.

Maria Buono e Paolo di Fonzo 

delegati Interact Foggia U. Giordano

INTERACT E SOLIDARIETà

Foggia 18.12.2020. L’Interact Foggia Umberto Giordano, patrocinato dal club Foggia U. Giordano, e guidato egregiamente dal presidente Marco Placentino, vive intensamente la solidarietà mettendo in atto una serie di azioni concrete in un periodo di grandi difficoltà economiche a causa della pandemia Covid che ha colpito un numero elevatissimo di famiglie.

Dopo l’impegno nella vendita dei panettoni ADMO, in occasione del Santo Natale i ragazzi interactiani hanno provveduto all’acquisto di viveri di prima necessità da devolvere alla Parrocchia di San Paolo –quartiere CEP- collocata in zona periferica della Città di Foggia, dove maggiormente sentita è la precarietà economica.

Donazione d’amore e di gioia è quella dei nostri ragazzi, impegnati in questi anni a scrivere una storia “diversa” in un momento così buio, che ha fermato il tempo gioioso ponendoli di fronte a nuove realtà. Positivo è il loro messaggio che segna un forte desiderio di unirsi, di impegnarsi concretamente, mettendoci il cuore e coltivando la positività. “Vivere con amore” è il motto scelto da Marco Placentino per questo suo anno di presidenza.

Domenica 20 dicembre alle ore 12:00 tutti insieme, distanziati e con le mascherine, consegneranno i loro pacchi sensibilizzando maggiormente la comunità alla solidarietà e all'aiuto reciproco.

<Grazie ragazzi, i vostri gesti ci insegnano ad amare>. Questo è il ringraziamento espresso dal Parroco don Antonio Menichella.

Maria Buono

Delegata Interact Foggia “Umberto Giordano”

Rotary Club Foggia “U.Giordano”- Conviviale con il dr. Marcello MAGALDI su “ARTICO: UN MARE DA ESPLORARE E PROTEGGERE”.

Oggi, ai tempi del Covid-19, abbiamo imparato che il web è - al momento - l’unico spazio in cui poter proseguire gli incontri fra soci, senza farci troppo scoraggiare da questo subdolo invisibile nemico.

E così mercoledi’ 11 Novembre ci siamo connessi da casa, da lavoro, dall’autovettura, per poter partecipare all’incontro virtuale con un ospite eccellente.

Lui è Marcello Magaldi, Ricercatore e oceanografo fisico al Consiglio Nazionale delle Ricerche presso l’Istituto di Scienze Marine di Lerici, La Spezia. Questa volta il Club ha privilegiato un tema green: con una relazione su “Artico: un mare da esplorare e proteggere”.

Alla presenza del Governatore Giuseppe Seracca Guerrieri, di numerosi ospiti tra i quali i past Governor Luca Gallo e Sergio Sernia e di tanti soci, dopo i saluti di rito del Presidente del nostro Club Carlo De Bellis, il dott. Magaldi ha raccontato pregi e difetti di una delle aree più affascinanti del nostro pianeta.

Tra immagini inedite di fiordi e ghiacciai, storie di spedizioni e profili di avventurosi oceanografi, rotte e dati scientifici, il ricercatore (in collegamento dalla Liguria) ha riportato una testimonianza unica e suggestiva. Le sue parole ci hanno consentito non solo di conoscere dei luoghi probabilmente irraggiungibili per molti, ma anche di avvicinarci con il cuore a un tema sensibile come l’inquinamento ambientale che non risparmia, ahi noi, una regione dal paesaggio così unico per habitat e per quello che rappresenta come termometro climatico, qual è l’Artico.

La ricchezza di giacimenti petroliferi rende tale area particolare esca di interessi economici enormi, causa di potenziali diatribe e conflitti. La famelica e piratesca corsa all'approvvigionamento a discapito dello splendido habitat determina disastri ambientali. È questo in sintesi il messaggio del dott. Magaldi che ha salutato la sua platea virtuale condividendo con tutti e tutte l’appello per fermare l’espansione della plastica in mare.

Numerosi gli interventi dei soci che hanno stimolato ed arricchito un argomento così interessante. Ha concluso il nostro Governatore che, dopo essersi complimentato con il Presidente ed il Club per l’ottima iniziativa, ha elogiato e ringraziato il relatore, sottolineando come il tema del rispetto dell’ambiente stia molto a cuore al Rotary che nel tempo ha proposto e realizzato numerose iniziative in tutto il mondo. Ha esortato infine tutti i soci a farsi promotori ed attori della tutela dell’Ambiente in tutte le sue articolazioni.

PAOLO DI FONZO

LA SOLIDARIETà SI CHIAMA ADMO

L’INTERACT FOGGIA Umberto Giordano impegnato nella lotta per la vita

In questo periodo di difficoltà causato dal Covid l’attenzione dei soci Interact Foggia “Umberto Giordano” si rivolge all’ADMO PUGLIA Sede di Foggia, che dal 1999 svolge un’importante opera di sensibilizzazione alla donazione di Midollo Osseo e Cellule Staminali Emopoietiche. Obiettivo è cercare potenziali donatori di sangue midollare per malati che necessitano di un trapianto di midollo osseo poiché trovare un donatore compatibile con un paziente affetto da leucemia o altre malattie del sangue è molto difficile essendo il rapporto di compatibilità tra estranei di 1:100.000.

Dallo scorso anno il COVID ha bloccato l’opera di sensibilizzazione nelle Scuole e nelle Università riducendo il numero di adesioni e, di conseguenza, la possibilità di trovare un donatore compatibile, che deve rientrare nella fascia di età compresa tra i 18 e i 35 anni e in buona salute.

Dopo aver dialogato con il Biologo dott. Antonio Placentino (Delegato Nazionale ADMO e Consigliere Regionale ADMO Puglia), responsabile delle iniziative a livello territoriale, i giovani interactiani del Club Foggia Umberto Giordano, molto sensibili alle problematiche esistenziali, hanno colto l’appello della necessità di compiere un gesto di solidarietà. In attesa di effettuare un semplice prelievo di sangue ed iscriversi, così, nel Registro Donatori Midollo Osseo, al momento si sono impegnati nella vendita dei Panettoni per raccolta fondi a sostegno delle varie iniziative.

L'attività di reclutamento dei donatori di Cellule Staminali Emopoietiche (CSE), oggi, vale ancora di più e costituisce un atto d’amore verso quelle persone che soffrono ed hanno come ultima possibilità di vita un trapianto di sangue midollare. “Donare la Vita” è stato il motto che ha visto ancora una volta uniti i valenti Soci dell’Interact Foggia “Umberto Giordano”.

 MARIA BUONO

233a3dbc-cfce-48b4-b6e5-02e73bc2c3a9
e47af52a-e6f5-4c05-aadd-a5d8de2601dc
c34b8877-e9e9-473b-bfff-5b2af0e40a27

Grazie all'essenziale contributo del Distretto 2120, voluto dal Governatore Sergio Sernia, con il concorso di tutti i Club della provincia di Foggia, il Rotary ha donato al Reparto Rianimazione del Policlinico Riuniti di Foggia un  ecocardiografo polmonare. Questa mattina, 29 Giugno, l'Assistente del Governatore Luciano Magaldi ha consegnato il macchinario al Direttore generale dr. Vitangelo Dattoli ed alla prof.ssa Gilda Cinnella della Rianimazione. Erano presenti i presidenti entrante ed uscente del Club Foggia, Antonella Quarato e Luigi Miranda, il presidente del Club Foggia "U.Giordano" Nicola Cintoli, il presidente del Club San Severo Attilio Celeste ed il designato Vincenzo Manuppelli, i past president Maria Eva Terracciano e Domenico Ciampanelli in rappresentanza del Club Foggia Capitanata. Questa donazione conclude, in questo anno rotariano, un rilevante impegno del Rotary  nei confronti del Policlinico foggiano, concretizzatosi in contributi economici a sostegno delle primarie esigenze dell'Ospedale in questo periodo emergenziale.  Lo ha sottolineato anche il direttore Dattoli il quale ha molto apprezzato il dono che soddisfa le esigenze del Reparto Rianimazione in questo periodo lungo e complesso determinato dal Covid 19.

fOTO-2
IMG2774
IMG2773

                   R.C. FOGGIA “U.GIORDANO” - SCAMBIO DEL MARTELLETTO

CON MODALITA’ INSOLITE ED INATTESE, MARTEDI’ 23 GIUGNO SI E’ SVOLTA LA CERIMONIA DEL PASSAGGIO DEL MARTELLETTO FRA IL PRESIDENTE USCENTE NICOLA CINTOLI ED IL SUBENTRANTE CARLO DE BELLIS, CONTORNATI DALLE CARE ED ELEGANTI CONSORTI LAURA ED ANNAMARIA E DAI DUE SEGRETARI VALENTINA DI TULLIO E RENATO MARTINO. LE NOTE E PREOCCUPANTI VICENDE LEGATE AL COVID 19 HANNO SCONSIGLIATO, PER ORA, DI TENERE LA CERIMONIA DELLO SCAMBIO ALLA PRESENZA DI TUTTI I SOCI, PER CUI SI E’ DOVUTO RICORRERE ALLA PIATTAFORMA CHE TUTTAVIA HA RADUNATO MOLTI SOCI ED OSPITATO AMICI PRESIDENTI DI ALTRI CLUB DELLA ZONA OLTRE AGLI ASSISTENTI DEL GOVERNATORE, CONSENTENDO COMUNQUE DI VIVERE UN MOMENTO SEMPRE EMOZIONANTE E COINVOLGENTE. DATE LE CIRCOSTANZE, IL PRESIDENTE CINTOLI HA RITENUTO DI ANTICIPARE LA SUA RELAZIONE CONCLUSIVA DELL’ANNO ROTARIANO 2019-2020 INVIANDO LETTERA A TUTTI I SOCI NELLA QUALE HA TRACCIATO L’ATTIVITA’ SVOLTA IN UN ANNO DAVVERO SINGOLARE, COMPLICATO E PER CERTI VERSI SURREALE. NONOSTANTE TUTTE LE DIFFICOLTA’, TANTE SONO STATE LE INIZIATIVE DEL CLUB PUNTUALMENTE PORTATE A CONOSCENZA DEI SOCI E DEL DISTRETTO. L’ASSISTENTE DEL GOVERNATORE LUCIANO MAGALDI HA POI, IN BREVE, RIVOLTO UN SALUTO AFFETTUOSO AI DUE PRESIDENTI ED AI SOCI SOTTOLINEANDO L’IMPORTANZA DELLA ”AMICIZIA ETICA” CHE NON DEVE MAI MANCARE FRA I ROTARIANI E PER LA QUALE EGLI SI E’ SPESO IN QUESTO IMPEGNATIVO ANNO SOCIALE. DOPO IL RITUALE, MA SEMPRE SUGGESTIVO, PASSAGGIO DEL COLLARE E DELLE SPILLETTE, IL PRESIDENTE ENTRANTE DE BELLIS, EVIDENTEMENTE EMOZIONATO, HA RITENUTO DI RINVIARE AD UN MOMENTO PIU’ CONSONO ED OPPORTUNO LA SUA RELAZIONE PROGRAMMATICA, TUTTAVIA ASSICURANDO CHE OPERERA’ NEL SOLCO DEL TRADIZIONALE PROFICUO IMPEGNO DEL CLUB A BENEFICIO DEL TERRITORIO E SEGNATAMENTE DELLE NUOVE GENERAZIONI. HA PRESENTATO LA SUA “SQUADRA” CHE SARA’ COSI’ COMPOSTA: VICEPRESIDENTE PAOLO DI FONZO, SEGRETARIO RENATO MARTINO, PREFETTO MICHELA GESUALDI, TESORIERE GIANNI BUCCARELLA, CONSIGLIERI SARA PACELLA, RAFFAELE BARONE, MARINO TAGARELLI E PASQUALE VAIRA I QUALI, INSIEME AL PRESIDENTE USCENTE NICOLA CINTOLI ED ALL’ELETTO RENATA MONTINI, ASSICURERANNO LA “GOVERNANCE” DEL CLUB PER L’A.R. 2020-2021. HA DA ULTIMO PRESO LA PAROLA L’ASSISTENTE DEL GOVERNATORE SUBENTRANTE LUIGI ZANGRILLI CHE, DOPO I RITUALI SALUTI, HA ASSICURATO IL SUO MASSIMO IMPEGNO AL SERVIZIO DEI CLUB DELLA ZONA.

PAOLO DI FONZO

Mascherine con AMORE!

L’iniziativa del Rotary club Foggia ‘Umberto Giordano’.

Donate 500 mascherine per adulti e bambini

Foggia 14 maggio 2020. Meraviglioso il gesto di amore delle sarte e dei partecipanti al Corso ‘I Saperi per l’inclusione’ promosso dal Rotary club Foggia ‘Umberto Giordano’, in collaborazione con la Consigliera di Parità Antonietta Colasanto e condiviso dalla Cooperativa sociale Medtraining e dalla Fondazione dei Monti Uniti di Foggia.

Un segno tangibile di solidarietà che esprime vicinanza verso chi è impegnato sul fronte della pandemia ‘Covid 19’ per dare sostegno e conforto ai tanti bisognosi della comunità foggiana.

500 mascherine per adulti e bambini sono state donate alle Parrocchie di San Pio, San Paolo, San Giovanni, Sant’Alfonso e all’Ual (Unione Amici di Lourdes) e altre sono in preparazione. Un piccolo gesto, fortemente sentito, che ha visto impegnati, nonostante la difficoltà nel reperire il materiale necessario, le sarte Michela Quitadamo e Rosanna Perdono, il corsista Lawrence e Lucia Pepe dell’azienda Lucas Foggia che ha fornito gli elastici.

Commovente il commento del giovane designer nigeriano che ha preferito confezionare le mascherine per i più piccoli perché, a suo dire, “sono fragili e vanno ancor più protetti”.

Grande gioia è stata espressa da Nicola Cintoli - Presidente Rotary club Foggia Giordano - e da Maria Buono, coordinatrice del corso, che molto ha apprezzato l’iniziativa a testimonianza che “la finalità del Progetto, che mira all’inclusione e all’integrazione, è stata già pienamente raggiunta”.

“L’auspicio – ha concluso la socia rotariana - è di riprendere al più presto le attività laboratoriali e di portare a compimento il Corso di Sartoria alla sua terza edizione”.

Foggia 30 aprile 2020. Continuano le iniziative di sostegno alla Comunità di Foggia del RC “U. Giordano”, presidente Nicola Cintoli.

La presenza di Associazioni di servizio, quali il Rotary, sul Territorio risulta preziosa in un momento storico, quale stiamo vivendo, di grande crisi sanitaria, economica, sociale e psicologica.

Il RC “U. Giordano”, investito di senso di responsabilità personale e comunitario, sente fortemente la problematicità della crisi da Coronavirus, che ha investito il mondo intero destabilizzando fortemente quei tessuti socioeconomici già provati da difficoltà e incertezze.

Il Club, oltre a essersi reso promotore sulla piattaforma Gofundme, insieme agli altri due Club Rotary foggiani, Foggia e Capitanata, e ad altre Associazioni, di una raccolta fondi di euro 30.000 per il Policlinico di Foggia, ha già provveduto ad una donazione in danaro a Casa Sollievo della Sofferenza, divenuta centro Covid, e all’UAL, centro che accoglie e assiste persone con disabilità croniche e persone sole e abbandonate che, nella struttura, vivono stabilmente.

Giovedì 30 aprile si è realizzato un altro service sociale a sostegno della parrocchia Sant’Alfonso dei Liguori situata al Rione Candelaro, zona periferica della Città contrassegnata da case popolari e stato di indigenza elevata, e da un dormitorio per senza fissa dimora.

Attraverso i “Mercati di Città” sono stati donati al parroco Padre Raffaele Martino dei buoni da 50 euro per pacchi di generi alimentari di prima necessità a favore delle famiglie più bisognose.

Emozionante la risposta del parroco che ha consegnato una lettera di ringraziamento al socio rotariano Paolo Di Fonzo, latore dei buoni, indirizzata al Presidente e ai Soci per la generosità espressa.  

A sostegno delle famiglie in difficoltà è stato già attuato un altro service in zona CEP, dove i Soci rotariani del Club hanno personalmente devoluto in soldi o generi di prima necessità per rispondere alle tante richieste di aiuto, essendo il livello di povertà aumentato notevolmente. Anche lì fortemente sentito è stato il ringraziamento del parroco don Antonio Menichella che, grazie al Rotary, ha potuto soddisfare le esigenze di 100 famiglie.

Questi services danno senso alla missione del Rotary Internazionale “servire al di sopra dei propri interessi per il bene comune” e motivano i rotariani veri.

L’impegno del Club Rotary Foggia “U. Giordano” non finisce qui, poiché si stanno già programmando altri interventi di solidarietà, consapevoli che lo stato di emergenza sociale ed economica si protrarrà ancora per lungo tempo. Insieme ce la faremo!

                                                                                                                                

MARIA BUONO

Foto-1
Foto-3

 

Un gioco per uno…una gioia per tutti

Si è conclusa felicemente lunedì 6 gennaio 2020, giorno dell’Epifania, l’iniziativa “Un gioco per uno…una gioia per tutti” del club Interact Foggia Umberto Giordano, promossa dalla presidente Nicole Piemontese, e condivisa dal Rotary Foggia “U. Giordano”, presidente Nicola Cintoli.

Dopo la Lotteria per la vendita di biglietti svoltasi il 22 gennaio, finalizzata all’acquisto di giocattoli per i 60 piccoli pazienti dei reparti di Pediatria- Chirurgia pediatrica e Neuropsichiatria infantile dell’Ospedale Riuniti di Foggia, 40 giovani interactiani hanno vissuto un momento di grande gioia a contatto con bambini e bambine, di cui hanno scaldato i cuori con sorrisi e doni.

Possiamo affermare con orgoglio che hanno inondato l’Ospedale di amore e colori, magistralmente guidati dalla loro guida, infaticabile ed entusiasta, Antonella Riccardo.

Diversi i soci del Club padrino e genitori presenti alla manifestazione, orgogliosi della bellissima e formativa esperienza che rende i loro figli consapevoli dei privilegi di cui godono, pronti a farli riflettere sul valore della vita, non dando tutto per scontato.

Prima di lasciare le corsie del Policlinico dauno, lo scatto finale che li ha racchiusi in un caloroso e lungo abbraccio.

È la terza meravigliosa esperienza che i giovani interactiani vivono, già pronti a ripeterla il prossimo anno.

Maria Buono

 

IMG1325
IMG1327
IMG1329
IMG1328
IMG1330

In un clima di affettuosa familiarità, come sempre accade grazie al consueto affiatamento fra tutti i soci, il nostro Club ha avuto il piacere, l’onore di incontrare, Giovedì 12 a Casa Freda, il Pdg Mario Greco, figura di elevato spessore morale, culturale ed intellettivo che il Rotary Distrettuale annovera nelle sue fila fra le più prestigiose. Presenti, fra i tanti ospiti, i Pdg Alfredo Curtotti e Sergio Di Gioia.

Si è parlato di Legalità, Giustizia ed Etica fra persone non solo abituate a praticare questi alti valori ma anche a diffonderli, soprattutto fra le Nuove Generazioni.

Il Presidente del Club Nicola Cintoli, nella sua introduzione, ha infatti evidenziato come da tempo il Club sia impegnato nelle scuole foggiane per parlare di tematiche attinenti la Legalità, l’Etica, la Giustizia in un ambito territoriale attraversato da rilevanti fenomeni criminosi, anche di stampo mafioso. Il socio Paolo Di Fonzo ha esposto il Progetto sulla Legalità denominato “Arrivare prima...educando” che da 6 anni il Club dedica, con indubbio successo e tangibili risultati, a ragazzi di alcuni Istituti scolastici attraverso un percorso che accompagna gli studenti durante l’intero anno.Tanti gli argomenti trattati: dal Cyberbullismo all’uso corretto e responsabile del Web (tema del Concorso Legalità e Cultura dell’Etica organizzato nel corrente anno rotariano dal Distretto 2080 di Roma); dalla Ludopatia all’Usura; dall’assunzione di droga ed abuso di alcool alla Sicurezza stradale; ed ancora l’Identità di genere ed il rispetto delle diversità ed altri. Il socio Luciano Magaldi, attualmente Assistente del Governatore, ha poi accennato ad un altro importante Progetto che vede impegnato il Club da 3 anni, quello delle “Conversazioni Etiche: la sfida del futuro”, destinato a studenti universitari e di Scuole superiori. Anche per questo Progetto sono state affrontate tematiche di notevole interesse come Ambiente, Femminicidio, Stalking, Frodi alimentari. Notevole il successo ed il plauso di tanti operatori scolastici, delle Autorità locali e della Cittadinanza. Efficiente coordinatrice dei suesposti Progetti, la socia Maria Buono, Presidente della Commissione Progetti del Club.

Non poteva ovviamente mancare l’intervento dell’ospite relatore Mario Greco che, da par suo, con autorevoli e condivisibili argomentazioni, corredate da puntuali dati ed importanti risultati di studi statistici, ha trattato brevemente i tre temi appassionando l’uditorio, facendo anche leva sulle sue indiscusse specifiche competenze derivanti dai suoi trascorsi impegni di Magistrato prima e Senatore della Repubblica poi.

Un incontro, insomma, di reciproca soddisfazione: per i soci che hanno potuto arricchire le proprie conoscenze su temi così rilevanti e di pregnante attualità; per l’autorevole Relatore che ha potuto constatare quanto impegno il Club profonda in questi ambiti, nella convinzione che si tratta di un grande service che il Rotary Club Foggia “U. Giordano” sta offrendo al Territorio per far crescere ed educare i giovani ai valori essenziali ed immutabili della Legalità, della Giustizia, dell’Etica.

Foto-1
Foto-6
Foto-8
Foto-12
Foto-9

CAMPAGNA POLIO 2019 - “CONTO ALLA ROVESCIA PER FARE LA STORIA”

Ha avuto grande successo la Campagna Polio ideata e realizzata dal Club Foggia “U. Giordano” per contribuire a porre fine alla Polio per sempre.

Sabato 7 Dicembre, nell’area pedonale del centro di Foggia, il Club ha allestito un gazebo per vendere borracce in alluminio previa donazione di 10 euro destinati interamente alla Campagna. La presenza di numerosi soci, Presidente Nicola Cintoli in testa, ha consentito di distribuire tante borracce in alluminio anche con l’intento di tutelare l’ambiente contribuendo attivamente alla lotta contro la plastica monouso.

La generosità dei foggiani e soprattutto dei soci del Club ha consentito di raggiungere lo scopo prefissato premiando l’impegno di quanti hanno organizzato l’iniziativa in linea con lo spirito rotariano di servire quanti, nel mondo, hanno bisogno di aiuto concreto.

Attestato-RI

IN OCCASIONE DEL SEMINARIO DELLA ROTARY FOUNDATION TENUTOSI A BARI IL 23 NOVEMBRE SCORSO AL NOSTRO CLUB E' STATO CONSEGNATO ATTESTATO DEL R.I. PER IL RILEVANTE CONTRIBUTO DATO NELLO SCORSO ANNO ROTARIANO 2018-2019 AL PROGETTO INTERNAZIONALE POLIOPLUS CHE SI PROPONE DI DEBELLARE DEFINITIVAMENTE LA POLIOMELITE IN TUTTO IL MONDO.

HA RITIRATO IL PRESTIGIOSO CONFERIMENTO IL PRESIDENTE DELLO SCORSO ANNO RAFFAELE BARONE.

Pagina 1 di 6

Presidente

 

Raffaele Barone

Il Club U. Giordano

Correva l’anno 1992 allorquando il grande Distretto 2100 (oggi 2120), ravvisò la necessità di costituire nella città di Foggia un secondo Club.
Dopo varie riunioni propedeutiche, in data 23 luglio 1993 si compì felicemente il parto con la consegna della Carta, dando vita al Rotary Club Foggia “U. Giordano”.

Leggi tutta la storia

Contatti

Presidente icona mail1

Segretario icona mail1

Prefetto icona mail1

 

 

 

C.F.: 94021750719

All for Joomla All for Webmasters